Questo sito web utilizza cookie per fornirti la migliore esperienza di navigazione.

SOLA SCRIPTURA

Share Button

reginato2Sabato 11 febbraio si è tenuto il primo seminario sui SOLA della riforma protestante. Siamo partiti dalla Bibbia, alla riscoperta della centralità normativa e formativa delle scritture per la vita dei cristiani.
Il pastore Angelo Reginato ha tenuto una vera e propria lezione a 28 affascinati uditori . Abbiamo così scoperto come leggere i libri che compongono la Bibbia sia come imparare ad abitare un mondo nuovo e altro. Se vogliamo veramente studiare, onorare e obbedire le Scritture è necessario imparare a leggerle non come un libro di istruzioni nel quale trovare l'indicazione giusta per ogni momento della nostra esistenza, ma come un testo che ci forma e ci scruta.

Quale sorpresa poi nello scoprire come questa raccolta di libri sia intrinsecamente plurale. La stessa presenza dei 4 vangeli ci prospetta da 4 punti di vista diversi la medesima vicenda. Non vi pare strano che proprio la vicenda, centrale per i cristiani, della vita e testimonianza di Gesù sia presentata non in maniera univoca ma da 4 prospettive alternative? Questo ci introduce alla consapevolezza che così come il mondo è vario, altrettanto multiforme è la Bibbia. Non ha quindi senso una lettura di questo testo in maniera letterale in qanto la diversità delle testimonianza è già presente nelle pagine stesse del Libro. Quindi leggere la Bibbia è come imparare a conoscere una persona di cui ci siamo innamorati; parleremo a lungo con lei, ascoltandola ogni giorno della nostra vita, consapevoli che ci riserverà così sorprendenti novità, anche quando ci illudiamo di poterne prevedere ogni pensiero  e che la sua personalità non è appiattita e banale, ma ricca, a volte ambigua, ma sempre affascinante.
Al seminario hanno partecipato anche persone delle nostre chiese sorelle di via Jacopino e Lodi. Tutti e tutte ne siamo usciti stimolati, forse turbati, ma senza dubbio nuovamente curiosi e innamorati di questo misterioso libro che è la Bibbia.
Al termine ciscuno di noi ha potuto portare un suo contributo, o una suggestione, tutte le nostre parole sono state raccolte e rielaborate dal pastore Aprile in questa poesia:

Le Scritture, un mondo da abitare
Apri la Bibbia e troverai un "mondo da abitare",
da esplorare senza fretta, camminando a piedi.

Stupore e curiosità.
Paesaggi diversi,
personaggi unici,
universi interiori.

Il deserto e l'oasi,
la montagna e il mare,
la terra fertile e la brulla collina.
E poi storie di vita,
prosa e poesia,
sogni ed angeli,
profeti e bambini,
placidi tramonti e fragorosi temporali
terremoti e tempeste.
silenzio e musica,
folle e solitudini.
Non mancano i dirupi,
la terra che scricchiola,
paure...
 
Ma non siamo soli.
C'è Gesù al nostro fianco,
l'amico che calma il cuore,
rende familiare ogni scenario,
ci indica la via.
Cammina discreto con noi,
ma anche ci incontra.
Possiamo riconoscerlo ad ogni incrocio.
Sei proprio Tu?
Ci guida a se stesso.
E' grazia ri-conoscerlo
sentirlo più vicino.
 
La Bibbia è un mondo in cui vivono insieme persone di epoche diverse.
Ciascuno abita il suo tempo, ma ciascuno è anche contemporaneo all'altro.
Abramo siede a tavola con Paolo da Tarso,
Isaia conversa con Qoelet, 
Mosè parla di legge,
Giobbe solleva continui interrogativi.
Nella polifonia delle voci la sfida è intuirne la coralità.
 
Ogni scorcio del paesaggio,
diverso e unico, non è tuttavia scollegato.
Mille ponti consentono di raggiungere l'altra sponda.
Non isole, arcipelaghi comunicanti.

La Bibbia è un mondo plurale,
abitato da popoli che hanno colori e lingue diverse,
che si parlano con franchezza
e si ascoltano anche.
I suoi abitanti non sono santi senza macchia,
ma uomini e donne
con le loro peculiarità, il loro carattere,
i desideri, le delusioni,
le piccole o grandi aspirazioni.
Come noi.

Il mondo della Scrittura è vasto,
non basta una vita a conoscerlo tutto.
sappiamo di abitarne solo un piccolo quartiere di periferia.

Con le nostre vite edifichiamo anche noi questo mondo.
Non aggiungiamo certo pagine al libro
ma ne facciamo esperienza sempre di nuovo,
incoraggiando altri ad esplorarlo con noi.
 
Il mondo della Bibbia è come una città.
Una città piena di ristoranti,
cucine etniche di una gran varietà di paesi.
Puoi assaggiare diversi menù,
nutrirti e provarne gioia.
Mentre mastichi e rumini la parola,
ti rafforzi e cresci.
 
C'è il rischio di perdersi in questo mondo?
Potrai disorientarti, trovarti in luoghi inospitali e pericolosi?
E' anche possibile...
ma un leggero alito di vento fresco ti suggerisce il cammino.
E' un vento amico, che smuove i fiori e ne libera il profumo.
E' la fragranza del Regno,
seguendola, con pazienza,
raggiungerai la meta.

E ci ritroveremo.