Questo sito web utilizza cookie per fornirti la migliore esperienza di navigazione.

Meditazione della settimana

Testi: Salmo 136, 1 Corinzi 6,19-20 e Ecclesiaste 11,1

Siamo arrabbiati.
Il più delle volte ne abbiamo sacrosante ragioni.
Ci sentiamo vessati, colpiti nei nostri diritti, quotidianamente destinatari della rabbia ingiustificata di  altri.
Ma con la rabbia si vive male. Non si costruisce niente. La rabbia è riottosa ma non rivoluzionaria.
Sicuramente anche per questo Paolo scrive: "Adiratevi ma non peccate. Il sole non tramonti sul vostro cruccio" (Efesini 4,26). Come dire che arrabbiarsi è inevitabile, ma sostarvi è pericoloso.
Con questo sermone di inizio anno, desidero condividere una strategia teologico-spirituale per combattere la rabbia, in particolare quella forma permanente e pericolosa di cui ho appena accennat

...